Via Parè, 37, 23868 - Valmadrera - Lecco - Lago di Como - +39 0341 582428 - APERTO TUTTI I GIORNI

Al Mercato Ittico di Milano

Il pesce fresco della Baia
19 Dic

Pesce fresco della Baia: al Mercato Ittico di Milano

Sono le 4.00 del mattino quando il furgone della Baia di Parè prende il largo, si fa per dire, direzione il mercato ittico di Milano.
Questo scenario, la partenza nel cuore della notte, si ripete due volte alla settimana, tutte le settimane, per garantire alla cucina della Baia di Parè una materia prima assolutamente fresca e selezionata personalmente dai gestori.

Alle 5.10 facciamo il nostro ingresso al mercato ittico di Milano. È immenso. Un lungo capannone all’interno del quale viene esposta la merce da 24 ditte. Pesce da ogni parte e pesci da ogni dove: il mercato ittico di Milano è infatti il più grande e il più fornito di tutta l’Europa meridionale e ovviamente d’Italia. Il pesce proviene da tutte le coste italiane e non solo, la vicinanza con l’aeroporto di Linate consente infatti il veloce approvvigionamento del pesce da ogni parte del mondo.

Ci muoviamo velocemente tra le ditte ittiche e da quattro importanti grossisti sostiamo per svolgere le contrattazioni e gli acquisti. Dal primo grossista in cui ci fermiamo acquistiamo ricciole, branzini, salmoni, polpo, scampi e un immenso trancio di tonno. Proseguendo ci dirigiamo presso un acquacoltore dove Luca e Silvio selezionano i frutti di mare. Il pesce dei grossisti è freschissimo ma i frutti di mare di questa azienda sono addirittura vivi, alloggiati in grandi vasche in cui viene fatta circolare acqua marina. Silvio mi spiega che il frutto di mare è una prelibatezza estremamente delicata e facilmente deperibile, per questo motivo la Baia di Parè acquista anche bottiglioni di acqua di mare che viene utilizzata per conservare vivi i molluschi fino al momento della preparazione in cucina.

Proseguendo nel nostro percorso ci fermiamo presso altri due grossisti in cui Luca e Silvio acquistano gamberi, gamberoni, un trancio di pesce spada, calamari, seppioline, merluzzo e pesce persico. Procediamo poi con il ritiro della merce acquistata ed al caricamento della stessa sul furgone della Baia di Parè. Un procedimento lento e accurato per assicurare alla prelibata merce un trasporto sicuro che non ne danneggi l’alta qualità.

Sono quasi le 7.00 del mattino quando usciamo dal capannone e all’esterno è ancora buio. Il piazzale antistante il mercato è un brulicare di persone che provvedono a caricare i propri mezzi con furgoni in partenza e altri in arrivo in un continuo andirivieni per assicurare alla propria clientela pesce fresco e di alta qualità.

Questa esperienza al mercato ittico di Milano in compagnia di Luca e Silvio è stata decisamente insolita e anche istruttiva.

La prossima volta che gusterò alla Baia di Parè un piatto a base di pesce sarà decisamente più consapevole del prodotto di qualità che starò assaporando e anche della fatica e dell’impegno che stanno non solo nella preparazione dei piatti, anche e soprattutto nella selezione dei prodotti.

Leggi l’articolo completo